News

LANDINI: EVOLUZIONE INARRESTABILE IN EIMA 2014

LANDINI: EVOLUZIONE INARRESTABILE IN EIMA 2014

EIMA 2014 coincide con l’anniversario dei 130 anni di Landini. Un’occasione unica per lanciare nel futuro le nuove tecnologie di un marchio con una così lunga e nobile tradizione, che ha percorso un tragitto importante, sapendo interpretare continuamente le esigenze dei professionisti dell’agricoltura e proponendo sempre nuove soluzioni. Due anni fa era iniziato un processo di rinnovamento delle gamme che oggi, con il lancio di ulteriori novità, viene completato per il segmento da campo aperto di potenza bassa, media e medio-alta. Il rinnovamento riguarda non solo le motorizzazioni, ma anche l’introduzione di specifiche tecniche d’avanguardia, frutto di un processo produttivo che ha visto una profonda trasformazione anche nelle linee di produzione di Fabbrico, San Martino in Rio e Luzzara, oggi radicalmente modificate, ampliate ed aggiornate in base a standard ultramoderni di processi produttivi ed organizzativi. L’innovazione del prodotto Landini riguarda, inoltre, anche l’estetica dei nuovi trattori che, seguendo un Family Feeling studiato nei minimi particolari, si propone con un look decisamente nuovo e piacevole per gli esterni e ricco di comfort per gl’interni. Tutto questo sarà percepibile nelle macchine esposte all’EIMA, con la presenza di novità di grande interesse per il pubblico. Prima tra queste la nuova Serie 6L, evoluzione del Landpower, che viene lanciata sul mercato Europeo nei tre modelli 6-145L, 6-160L e 6-175L con potenze rispettivamente di 143, 163 e 176 CV. Equipaggiata di motori emissionati Tier 4 interim da 4,5 litri, 16 valvole con sistema SCR, la nuova gamma si presenta ideale per le lavorazioni in campo aperto, incluse quelle più onerose. Il cofano, incernierato posteriormente, offre un facile accesso al vano motore e il pacco radiante con sistema di apertura “a compasso” facilita e velocizza le operazioni di pulizia e manutenzione. Grazie ai consumi ottimizzati e ad un capiente serbatoio da 270l (38l quello per l’AdBlue) viene garantita un’eccellente autonomia di lavoro. La Serie 6L è disponibile con inversore meccanico e, in opzione, con inversore idraulico e 3 marce sottocarico. Disponibile in opzione il superriduttore, con una velocità minima di 410m/h. L’impianto idraulico mette a disposizione 87 l/min per i servizi, che si aggiungono ai 38 l/min riservati allo sterzo.  Per gli utilizzi idraulici sono disponibili fino a 5 distributori e ad innesto elettro-idraulico è la Presa di Forza sincronizzata (di serie). La nuova gamma è sempre dotata di sollevatore posteriore a controllo elettronico con capacità massima di 8.400 kg, mentre il sollevatore anteriore, con Presa di Forza opzionale, offre una capacità di 3.500 kg. Potente e moderna, la Serie 6L riproduce il moderno Family Feeling delle nuove generazioni di trattori Landini, con il restyling della cabina, caratterizzata da nuove cromie degl’interni. Un’altra importante novità Landini riguarda, inoltre, la Serie 5H che, seguendo il rinnovamento del Family Feeling del marchio, ad EIMA 2014 viene presentata con una nuova cabina, realizzata per assicurare un livello di comfort e visibilità decisamente superiori. Disegnata e prodotta negli stabilimenti italiani di Argo Tractors, la nuova cabina è caratterizzata da pianale piano e da una struttura a 4 montanti, per assicurare la massima visibilità all’operatore. All’interno regna il comfort, sottolineato da una grande attenzione ai dettagli, dalla colonna di sterzo telescopica ed orientabile integrante il pannello porta-strumento, alla curata ergonomia dei comandi, fino al sistema di aria condizionata che, ottimizzato dalla collocazione dei filtri nei montanti posteriori, garantisce una linea del tetto “slim” e quindi un’altezza della macchina contenuta oltre ad una manutenzione dei filtri stessi ben più agevole. Il rinnovamento della cabina è affiancato da ulteriori aggiornamenti riguardanti nello specifico un considerevole aumento della portata idraulica a 63 l/min + 30 l/min e l’incremento della capacità del serbatoio carburante a 120 litri. Anche le trasmissioni ad inversore elettro-idraulico con potenziometro beneficiano di importanti upgrade: alla versione base 12+12 a 40 km/h si affianca la consolidata versione 36+12 con 3 marce Powershift ma qui proposta con velocità 40 km/h a regime ridotto giri motore. Quattro sono i modelli della rinnovata Serie 5H con potenze da 88,5 a 113 cv e con sistema Dual Power di potenza incrementale disponibile di serie nei primi tre modelli. Anche per quanto riguarda la Serie 4 all’EIMA viene introdotta un’importante novità: l’ampliamento della gamma con 3 modelli compatti: 4-060, 4-070 e 4-080 con potenze nominali rispettivamente di 61, 68 e 75 cv e con potenze massime di 64, 69 e 76 cv.  Più compatti rispetto ai 3 modelli di potenza superiore (4-090, 4-100 e 4-105), i nuovi trattori Serie 4 sono anch’essi disponibili con cambio 12 + 12 con inversore meccanico o elettro-idraulico (optional) con potenziometro per la regolazione dell’aggressività dell’inversore e superriduttore 16+16 (optional).  Disponibili sia in versione piattaforma che con cabina, questi modelli incarnano la filosofia Landini dei trattori utility di bassa potenza, rendendosi adatti a tutti gli impieghi aziendali, dalla fienagione, all’utilizzo con caricatore frontale e, all’occorrenza, anche al vigneto e frutteto ad impianto largo, grazie alla possibilità di raggiungere un ingombro in larghezza di soli 1,73 m con pneumatici posteriori 12.4-36. La gamma compatta della Serie 4 è provvista di motori Deutz Tier 4 Final con catalizzatore di ossidazione DOC, che non necessita di filtro DPF e quindi di rigenerazione dello stesso. A completare l’allestimento dei nuovi modelli della Serie 4 sono la PTO meccanica servo-assistita o ad innesto elettro-idraulico, il circuito idraulico con capacità di 49 l/min + 28 l/min, due distributori di base con possibilità di aggiunta di un distributore posteriore e due ventrali. Il sollevatore posteriore, a controllo meccanico, di serie, offre una capacità di 2.700 kg con possibilità di raggiungere i 3.400 kg grazie ad cilindro supplementare.  L’assale anteriore, infine, è dotato di sistema di slittamento limitato e l’innesto delle quattro ruote motrici è sempre di tipo elettro-idraulico. La Serie 4 Landini si arricchisce, infine, anche del modello 4-075 Tier 3, modello della gamma provvisto di motore Perkins Tier 3 destinato anche al mercato Europeo per il 2015, soluzione ideale dove sia richiesto un trattore estremamente versatile e accessibile. Tra le novità della gamma Landini all’EIMA 2014 sarà lanciato, infine, il nuovo isodiametrico serie 9000, presentato nella versione piattaforma, ma che sarà disponibile anche con cabina. Due saranno i modelli che compongono la nuova gamma Landini, 9095 e 90105 con motori FPT Tier 3 con potenze rispettivamente di 88 e 95 CV. La gamma offre un cambio base 16 + 16 con inversore meccanico e superriduttore di serie, sollevatore posteriore con capacità di 2.300 kg e circuito idraulico da 50 l/min + 31 l/min al servizio di due distributori posteriori di serie e, in opzione Joystick per il comando distributori (proporzionale + mandata continua con regolazione della portata). La guida reversibile è di serie disponibile anche nella versione articolata.