News

Agritechnica, gamma Landini ancora più forte

Agritechnica, una gamma Landini ancora più completa e performante

Un appuntamento all’insegna della tecnologia più evoluta. Agritechnica, l’appuntamento tedesco d’autunno tanto atteso dagli agricoltori sarà il palcoscenico per il marchio Landini sempre più forte e performante.
Evoluzione in chiave Tier 4 i del Landpower è la Serie 6L, lanciata sul mercato Europeo nei tre modelli 6-145L, 6-160L e 6-175L con potenze rispettivamente di 143, 163 e 176 CV ed esposta nella confortevole versione con nuovo assale sospeso (optional).
La Serie 6L riproduce il moderno Family Feeling dei più recenti trattori Landini, con il restyling della cabina, contrassegnata da nuove cromie degl’interni. Il cofano, incernierato posteriormente, offre un facile accesso al vano motore e il pacco radiante con sistema di apertura “a compasso” facilita e velocizza le operazioni di pulizia e manutenzione.
Erede della serie Powermondial, la Serie 6C Landini sarà presente ad Agritechnica col modello 6-140C recentemente lanciato sul mercato ed equipaggiato di motore FPT NEF Tier 4 Interim dotato di sistema Selective Catalytic Reduction che sviluppa una potenza è di 130CV unboosted e di 140CV in Dual Power. La Serie 6C dispone di una cabina a quattro montanti di nuova concezione che all’estetica moderna unisce un livello di comfort unico di derivazione automobilistica; alla versione di base si affianca l’opzione della sospensione meccanica a due punti. Nuove opportunità di comfort sono offerte dall’assale (con o senza freni) con sospensioni idrauliche indipendenti a controllo elettronico che, in alternativa all’assale fisso di serie, garantisce grande velocità sui terreni sconnessi, aumenta la trazione e migliora la manovrabilità a favore di comfort, sicurezza e produttività. Di serie la trasmissione T-Tronic 36+12 (3 marce Powershift), il sollevatore posteriore a controllo elettronico con capacità di 5400 kg ed un circuito idraulico con capacità di 66 litri/minuto nella versione standard e di 110 l/minuto nella versione a centro chiuso “Load Sensing” (LS). In opzione sono disponibili inoltre presa di forza e sollevatore frontali (2.500kg di capacità).

Nella gamma bassa la nuova opzione del sollevatore anteriore equipaggia la Serie 4 di potenza maggiore. Presente anche la Serie 4 compatta con motore Tier 4 final, dotata di trasmissione con inedito sistema Hi-Lo. Realizzata sia in versione piattaforma che con cabina, questa Serie rientra fra i trattori utility di bassa potenza, adatti a tutti gli impieghi aziendali, grazie alle dimensioni ridotte e alla possibilità di abbinamento di attrezzature sia anteriori che posteriori. La gamma è provvista di motori Deutz Tier 4 Final con catalizzatore di ossidazione DOC, che non necessita di filtro DPF e quindi di rigenerazione ad alte temperature.

Al salone tedesco non poteva mancare, infine, lo specializzato REX, dotato di nuovo cofano realizzato in materiali polimerici in grado di assicurare resistenza meccanica e agli agenti esterni, oltre ad allinearsi ai nuovi look proposti dai Landini di ultima generazione. Rinnovata sia nell’estetica che in termini di comfort, con un aggiornamento stilistico delle cabine, la nuova serie REX non modifica invece le soluzioni tecnico-funzionali della precedente serie, con le versioni “F”, “GE” e“GT” dotate di motorizzazioni Perkins a 3 o 4 cilindri con potenze massime dai 68 cavalli della versione “REX 70” fino ai 110 cavalli del top di gamma “REX 120”.