Fieragricola 2020: Landini, passione e innovazione tutte italiane

Oltre che nei padiglioni di Fieragricola, Landini metterà in mostra le proprie novità anche nelle postazioni esterne della fiera veronese con alcune dimostrazioni pratiche organizzate nell’area Dynamic Show.

Landini metterà in evidenza le novità di prodotto a cominciare dall’alta potenza grazie al lancio in anteprima mondiale del Serie 7-230 Robo-Six Stage V, proseguendo poi col presentare il top delle gamme specialistiche, REX 4 nelle versioni GT, S e GB e REX 3 F, con cabina ribassata. Per la gamma media saranno esposte le Serie 5 nelle versioni Standard ed Alta Luce.

Landini Serie 7-230 Robo-Six

Anteprima mondiale per Landini col nuovo Serie 7-230 Robo-Six Stage V da 225hp: il motore 24 valvole, da 6,7 litri, è uno Stage V che sfrutta il sistema DOC e SCR (Selective Catalyst Reduction) per il trattamento dei gas di scarico. Grazie alle innovazioni introdotte, la Serie 7 si conferma al vertice di questo segmento di mercato per innovazione, stile, comfort e configurabilità.

Interventi di stile hanno interessato il tetto, con 12 nuovi fari da lavoro Led che, assieme agli altri 8 disponibili su veicolo, garantiscono una piena illuminazione e la nuova linea del cofano che rende il mezzo più accattivante.

Landini Serie 7-230 Robo-Six mette in mostra tutte le sue caratteristiche di comfort, performance e innovazione tecnologica che rendono il mezzo user friendly ed efficiente. I punti di forza restano l’alta qualità dei materiali utilizzati, l’attenzione ai dettagli e la cabina spaziosa e silenziosa.

Nuovo è il sistema che consente all’operatore di regolare il movimento di inclinazione del volante elettricamente tramite un semplice interruttore e con una leva per regolarne l’altezza.

Il DSM (monitor touchscreen da 12”) include nuovi menù dedicati alla configurazione delle funzioni trattrice e schermate utente per il controllo dei consumi e delle aree lavorate.

Agli esclusivi allestimenti Dynamic con elevate specifiche si affiancano gli Active che, a parità di motorizzazioni e trasmissioni al top, offrono dotazioni entry level. La versione Dynamic è dotata di sistema idraulico a centro chiuso CCLS da 123 l/min (160 l/min in

opzione), di un massimo di 8 distributori elettro-idraulici e con un divisore di flusso a 3 vie capace di gestire tre movimentazioni idrauliche utilizzando un solo distributore.

Il DSM touch screen monitor da 12” può gestire una telecamera posteriore/anteriore e l’Advanced HMF management. L’allestimento Active, si distingue per la presenza di un sistema idraulico a Centro Chiuso da 123 l/min con distributori a controllo meccanico.

Il comfort di guida è garantito dalla funzione Eazysteer per la modulazione elettronica della sterzata in abbinamento alle opzioni di guida satellitare fornite da Topcon Agriculture e dalla sospensione della cabina, che permette di regolarne la rigidità grazie all’intervento sulla capacità di assorbimento di urti e vibrazioni per via meccanica o per mezzo del sistema Semi-Active anti Damping a gestione elettroidraulica.

A favore di una maggior efficienza in trasporto è il sistema Engine Brake, grazie al quale, con l’utilizzo della valvola a farfalla del turbocompressore, l'operatore può ridurre il numero di giri motore attivando il freno motore in combinazione con i freni posteriori.

A gestire gli avanzamenti e le frenate del trattore con i pedali del freno che fungono anche da De-clutch, è il sistema denominato Stop & Action, capace di offrire al Robo-Six una fluidità di marcia paragonabile a quella di un cambio a variazione continua. Sempre a supporto del comfort di guida è il sistema APS (Auto Powershift), che garantisce il passaggio ottimale ed automatico di gamma e marcia grazie allo speed-matching ed al controllo di carico.

A garantire l’alto livello tecnologico è il Landini Fleet Management, un sistema ideato per misurare l’efficienza del veicolo in termini di consumi, ore di lavoro e segnalazioni di manutenzione, il tutto inserito in un portale che consente al gestore della flotta di massimizzare l’attività dei propri trattori e di monitorarne i costi di esercizio.

Landini REX 4

Landini Rex 4 si caratterizza per l’Advanced Driving System, sistema ibrido di guida assistita che, grazie ad apparati meccatronici all’avanguardia, aiuta l’operatore in tutte le manovre in campo e su strada, dove il comfort di guida viene migliorato anche dall’irrigidimento dello sterzo in funzione della velocità del momento e dal ritorno automatico delle ruote in posizione centrale. Inoltre, il sistema permette il collegamento alla guida satellitare, la memorizzazione e il controllo della posizione delle ruote durante le lavorazioni in declivio, in solco e l’annullamento degli effetti di sollecitazioni esterne sulla direzionalità del trattore.

Le versioni presenti a Verona sono GT, S e GB. Le potenze variano da 70 fino a 112 cavalli grazie a motori Deutz AG dotati di un sistema di trattamento dei gas di scarico EGR & DOC senza DPF e quindi senza rigenerazione. Di serie è disponibile l’Engine Memo Switch che garantisce agilità e comfort nelle operazioni che richiedono di memorizzare e richiamare un determinato numero di giri motore.

L’efficienza delle operazioni in campo è invece ottimizzata dal controllo delle utenze idrauliche (fino a 7 distributori elettro-idraulici) tramite un joystick multifunzione “all in one”, dalla gestione elettronica delle ore di lavoro, dal registro di campo e dei servizi di manutenzione tramite il protocollo Landini Fleet Management, nonché dalla disponibilità di telematica in tempo reale.

Nelle cabine con categoria di protezione CAT 4 è stato introdotto un sistema di pressurizzazione che isola l’area di guida a difesa da elementi nocivi sprigionati durante i trattamenti con fitosanitari. Il sistema funziona grazie ad una centralina di bordo che segnala il corretto mantenimento della pressione interna e l’efficienza dei filtri a carboni attivi.

La versione con assale sospeso viene dotata di 2 freni a disco in bagno d’olio e il bloccaggio del differenziale è garantito al 100% per via elettro-idraulica. L’angolo di sterzo arriva fino ad un massimo di 55°, per favorire le manovre in tutte le condizioni di terreno.

L’offerta idraulica si compone di una pompa doppia da 28 l/min per lo sterzo e da 50 l/min per sollevatore e distributori. In opzione una pompa tripla fornisce 41 l/min ai servizi posteriori ed al sollevatore e 41 l/min per i distributori ventrali, per un totale di 110 l/min.

Landini REX 3 F

Landini REX 3 F è declinato in 3 versioni, con potenze che variano da 55 a 75 cavalli, motorizzazioni Kohler a 4 cilindri, 16 valvole da 2,5 litri dotati di sistemi DOC senza rigenerazione. A Verona si presenterà con una cabina ribassata che, in opzione, potrà equipaggiare il trattore a vantaggio del comfort di utilizzo.

Con un passo di 1.950 millimetri, un peso di 2.100 kg ed una capacità massima di sollevamento posteriore di 2.700 kg, risulta ideale per l’utilizzo in vigneto, per lavori di potatura, in orticoltura e per la lavorazione in serra. Punti di forza sono la compattezza e la ridotta altezza minima da terra, con appena 1.256 mm per quella al volante.

Di realizzazione Argo Tractors la trasmissione meccanica da 16 + 16 velocità con super riduttore di serie ed inversore al volante.

Ottima la dotazione idraulica che offre 28 l/min per lo sterzo e 50 l/min al servizio di sollevatore e uno o tre distributori idraulici a comando meccanico

Landini Serie 5

La Serie 5 (disponibile nei modelli 100, 110 e 120) è la generazione dei trattori compatti da campo aperto. Estremamente versatile, è adatta per ogni tipo di attività: dalle operazioni per la preparazione del terreno, la semina e la gestione dell’intero ciclo di fienagione, alle attività

in stalla. Serie 5 è la scelta perfetta per quelle aziende di medie dimensioni che operano prevalentemente in autonomia e intendono compiere investimenti economicamente vantaggiosi nel parco macchine.

I motori sono Deutz AG, a 4 cilindri e 16 valvole, 3.6 litri, Turbo Intercooler con iniezione elettronica Common Rail e sistema EGR + DOC, per rispettare la normativa antinquinamento Stage 3B / Tier 4 Interim.

La cabina di nuova concezione, la Total View Slim, permette una vista panoramica a 360° e un lavoro più confortevole grazie a dimensioni ampie, perfettamente insonorizzate e allestita con materiali di qualità automobilistica. Il vetro posteriore e quello anteriore sono apribili a compasso, per favorire la ventilazione naturale.

Le configurazioni disponibili delle trasmissioni sono 8: si parte con lo Speed Four da 12 AV + 12 RM con inversore meccanico, per arrivare al T-Tronic da 48 AV + 16 RM, con inversore elettro-idraulico, HML e Super Riduttore. A 2 o a 4 velocità è l’offerta relativa alla PdF.

Landini Serie 5 è la scelta ideale anche per tutte le coltivazioni a baulatura grazie alla disponibilità della versione Alta Luce (HC) che, a parità di trasmissione e con potenze da 90cv a 107cv, consente di equipaggiarsi con pneumatici 9.5R48 o 13.6R38.

Il passo è di 2.355mm, il peso di 3.800kg e la massa massima ammissibile si attesta su ben 5.400kg.

agricoltura di precisione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi